QUASI FOSSE AMORE

eng below // “Quasi fosse amore” è tratta da “Canti, ballate e ipocondrie d’ammore” (Ed. Squilibri) di Canio Loguercio e l’organettista Alessandro D’Alessandro, album vincitore della Targa Tenco 2017. È il secondo brano di questo disco per il quale il…

0
(0)

eng below // “Quasi fosse amore” è tratta da “Canti, ballate e ipocondrie d’ammore” (Ed. Squilibri) di Canio Loguercio e l’organettista Alessandro D’Alessandro, album vincitore della Targa Tenco 2017.
È il secondo brano di questo disco per il quale il videoartista Antonello Matarazzo ha realizzato un videoclip. Il video del primo, “Ballata dell’ipocondria” – tra l’altro contenuto nel DVD allegato al disco – è stato selezionato e ha vinto numerosi premi in alcuni fra i più importanti Festival internazionali.
“Quasi fosse amore” è una ballata onirica che si snoda sul filo della memoria, sospesa in un tempo indefinito. Impreziosita dall’intervento vocale di Erica Boschiero, prova a descrivere paesaggi interiori che nel video di Matarazzo prendono forma grazie alla forza delle immagini disegnate da Chiara Rapaccini.
È una storia di un amore indefinito, ma anche una storia che prova a esorcizzarne la fine, con gioco e ironia, in cui – infine – prevale “l’arte dell’incontro”. È un abbraccio di mani, come quelle di Angelo Cariello e Valentina Gaudiosi che hanno altresì arricchito il video con oggetti e simboli, un racconto di cose semplici, come il pane e le olive, un viaggio verso un altrove, “oltre le parole”, descritto da Antonello Matarazzo con assoluta leggerezza.

In “Quasi fosse amore” hanno suonato:
Alessandro D’Alessandro all’organetto, Rocco De Rosa al pianoforte, Luca De Carlo alla tromba, Giuseppe Moffa alla chitarra, Pino Pecorelli al contrabasso e Gabriele Gagliarini alle percussioni.

Il video, coi disegni di Chiara Rapaccini e gli interventi di Angelo Cariello e Valentina Gaudiosi, è stato ideato e realizzato da Antonello Matarazzo, con la collaborazione tecnica di Alessandro Farese, Ivan Mazzone e Anna Cariello.

Like Being in Love” is taken from “Songs, Ballads and Love Hypochondria” (Ed. Squilibri) by Canio Loguercio and Hand Organist Alessandro D’Alessandro, a Targa Tenco 2017 award-winning album. It is the second track from this album for which Video Artist Antonello Matarazzo has made a video clip. The video of the first track, “Hypochondria Ballad” – which is included on the DVD that goes with the album – has been acclaimed and won several top awards, at numerous major international Festivals.
“Like Being in Love” is an oneiric ballad threading the thin fabric of memories, suspended in undefined time. Gilded by Erica Boschiero’s voice, it attempts to describe inner scenarios which in Matarazzo’s video so successfully take shape thanks to the impact of the images designed by Chiara Rapaccini.
It is the story of an undefined love, although also a story striving to exorcize its end, both playfully and ironically, where – finally – “the art of the encounter” prevails. It is an embracing of hands, like Angelo Cariello and Valentina Gaudiosi’s who also added value to the video with objects and symbols, a tale of simple things, such as bread and olives, a journey heading towards an elsewhere, “beyond words”, described extraordinarily delicately by Antonello Matarazzo.

“Like Being in Love” features:

Alessandro D’Alessandro on the hand organ, Rocco De Rosa piano, Luca De Carlo trumpet,
Giuseppe Moffa guitar, Pino Pecorelli double bass and Gabriele Gagliarini on percussions.

The video, with drawings by Chiara Rapaccini and contributions from Angelo Cariello and Valentina Gaudiosi, was conceived and made by Antonello Matarazzo, with the technical support of Alessandro Farese, Ivan Mazzone and Anna Cariello.

0 / 5. 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *